Agenzia investigativa. Investigatore privato. Investigazioni private in tutta Italia.
Agenzia investigativa. Investigatore privato. Investigazioni private in tutta Italia.

Codice privacy: investigazioni lecite senza consenso dell’interessato.

Codice privacy

Codice privacy e investigazioni

Codice privacy e investigazioni lecite senza consenso dell’interessato: per legittimo interesse, per investigazioni difensive e per far valere diritti (decreto legislativo 196/2003).

Rassegna di Giurisprudenza a cura dell’agenzia investigativa A-Z e del suo titolare Dario Caldelli, investigatore privato professionista dal 1975, cui puoi rivolgerti per un preventivo telefonico immediato al n° 3356661227 (24 ore su 24) e per una consulenza, su ogni tipo di investigazione privata e sull’utilizzo legale di apparecchiature investigative adatte al tuo “caso”. 

Investigazioni lecite senza consenso
Investigazioni lecite senza consenso

Codice Privacy (Dlgs. 196/2003)

(GU n. 174 del 29-7-2003 – Suppl. Ordinario n. 123)

Titolo III

Art. 24
Casi nei quali può essere effettuato il trattamento senza consenso 

1. Il consenso non è richiesto, oltre che nei casi previsti nella Parte II, quando il trattamento:

a) è necessario per adempiere ad un obbligo previsto dalla legge, da un regolamento o dalla normativa comunitaria;
b) è necessario per eseguire obblighi derivanti da un contratto del quale è parte l’interessato o per adempiere, prima della conclusione del contratto, a specifiche richieste dell’interessato;
c) riguarda dati provenienti da pubblici registri, elenchi, atti o documenti conoscibili da chiunque, fermi restando i limiti e le modalità che le leggi, i regolamenti o la normativa comunitaria stabiliscono per la conoscibilità e pubblicità dei dati;
d) riguarda dati relativi allo svolgimento di attività economiche, trattati nel rispetto della vigente normativa in materia di segreto aziendale e industriale;
e) è necessario per la salvaguardia della vita o dell’incolumità fisica di un terzo. Se la medesima finalità riguarda l’interessato e quest’ultimo non può prestare il proprio consenso per impossibilità fisica, per incapacità di agire o per incapacità di intendere o di volere, il consenso è manifestato da chi esercita legalmente la potestà, ovvero da un prossimo congiunto, da un familiare, da un convivente o, in loro assenza, dal responsabile della struttura presso cui dimora l’interessato. Si applica la disposizione di cui all’articolo 82, comma 2;

f) con esclusione della diffusione, quando è necessario ai fini dello svolgimento delle investigazioni difensive di cui alla legge 7 dicembre 2000, n. 397, o, comunque, per far valere o difendere un diritto in sede giudiziaria, sempre che i dati siano trattati esclusivamente per tali finalità e per il periodo strettamente necessario al loro perseguimento, nel rispetto della vigente normativa in materia di segreto aziendale e industriale;

g) con esclusione della diffusione, quando è necessario, nei casi individuati dal Garante sulla base dei princìpi sanciti dalla legge, per perseguire un legittimo interesse del titolare o di un terzo destinatario dei dati, qualora non prevalgano i diritti e le libertà fondamentali, la dignità o un legittimo interesse dell’interessato.

Sito e posizionamento su Internet a cura di SitoPrimaPagina – info@sitoprimapagina.it – N° verde 800070333

Ti fa trovare ai primissimi posti sul web da chi, non conoscendo il tuo nome, sceglie di chi servirsi nel tuo settore!

Rende molto, costa poco e paghi dopo! 

Siti collegati ad A-Z detectiveInvestigazioni professionaliAgenzie investigative OKAgenzia investigativa PD, Avvocati-Studio legale

Focus di questa pagina: “codice privacy“, “codice privacy e investigazioni“, “investigazioni lecite senza consenso“.